Il Blog del film Biagio

“Una storia va raccontata in modo che sia essa stessa un aiuto”

  View All Posts
11 Dic 0 Comment

01


Quando Biagio Conte ha lasciato la sonnacchiosa opulenza, i pregiudizi e la superficialità della sua esistenza borghese a Palermo per rifugiarsi fra montagne aspre e selvaggiamente belle, ha sicuramente sposato le ragioni di chi lavora e sostiene opere di carità come quella di cui vi abbiamo appena raccontato, trovando la felicità e un senso di assoluta compiutezza in uno scenario lontanissimo dalle Classe A, dagli occhiali da sole di Tom Ford e dalle paghette settimanali.

Del frate siciliano nato nel 1963 e ancora oggi a capo della missione Speranza e Carità avevamo già sentito parlare, ma è grazie alla sensibilità e all’umiltà di Pasquale Scimeca che oggi possiamo conoscere la sua storia e capire le intime motivazioni del suo cammino verso l’armonia con il cosmo.

Coadiuvato dal suo attore-feticcio Marcello Mazzarella – che lo segue fin da Placido Rizzotto – il regista de Gli Indesiderabili si avvicina al sacro da artista laico, da pensatore attento più all’uomo che al “santo”, da intellettuale che abbraccia una spiritualità intesa non come fede in un essere superiore, ma come un’energia interiore che riscalda l’io più profondo pacificandolo.

Recensione di: Carola Proto.

http://www.comingsoon.it/news/?source=cinema&key=37284

Comments are closed.